in india sono più open

leggo su punto informatico

A partire da marzo dell’anno prossimo, in tutte le scuole secondarie indiane diverrà obbligatorio l’uso di software libero. Con una circolare, il ministero dell’istruzione ha indicato in Linux il sistema operativo su cui basare lo svolgimento pratico degli esami della scuola secondaria, ed ha avviato inoltre una serie di iniziative per promuovere il software libero nel paese.

che bella notizia, è come dovrebbe essere anche qui da noi, la pubblica amministrazione , la scuola, le istituzioni che diffondono ai cittadini documenti digitali in formato aperto, utilizzabili su qualsiasi piattaforma uno scelga di adottare, invece si assiste alla diffusione e proliferazione di formati sempre più chiusi, passando dal .doc al .docx

e’ proprio di alcuni giorni fa la bocciatora del formato OOXML proposto da Microsoft, a quanto pare in maniera poco ortodossa e del manifestato interesse di IBM verso il formato ODF

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...