Gimp vs Photoshop

ovvero il grande difetto di Gimp

gimp-newlogo.jpg

ho letto alcuni post a proposito e poi ancora…, oltre ad avere la fortuna di provarli entrambi, non ho dubbi a riguardo,
Photoshop è un ottimo software, è il migliore.
Non parliamo di costi. Chi lo deve usare per lavoro ha a disposizione un ottimo aiuto, e su questo no aggiungo altro, chi invece lo vuole avere del proprio Desktop, perché come già detto è il migliore, non ci sono problemi, basta chiedere a qualche amcio e nel giro di poco saltano fuori diversi cd con le varie immagini di installazione dalla famosa versione 7 , la CS2 la CS3 all’ultima la CS4, complete di vari codici di attivazione.
D’altra parte chi è disposto a pagare (con quello che costa) una regolare licenza, per ritagliare le foto del pupo al mare, o togliere gli occhi rossi della zia alla festa di compleanno. Sempre del pupo…
A parte questo particolare, che in alcuni posti si ostinano ancora a chiamarla pirateria, facciamo solo in modo che il software di Adobe diventi uno standard nel settore, proprio come i .doc in Office…
Ma ecco che sull’altro angolo troviamo il concorrente
In appena 15Mb di roba, che una volta installata diventano agli 80, contro gli 1.1 Gb di muscoli di Adobe, ecco a voi Gimp con le sue finestrelle che nel tentativo di cercarsi si scontrano l’una con l’alta, ma questo non è di per se un problema.
Gimp ha i livelli, i canali alfa, vari plugin, e molto altro ancora ma quello che più conta è che Gimp purtroppo ha un grande difetto.

Il grande difetto di Gimp
Gimp è disponibile gratuitamente, si non sto dicendo Free nel senso di Open Source – Libero, di questo a molti non interessa affatto, sto dicendo che se cerchi Gimp su Google, lo trovi e trovi ache il link al download, prova con altri editor…e non è finita, riesci pure ad installarlo senza bisogno di inserire alcun codice, alcuna registrazione, alcun crack, con tutto quello che contengono poi.
Se fosse possibile eliminare questo inconveniente, se invece Gimp fosse dannatamene Closed e disponibile solo in versione demo per 30 giorni, oppure acquistabile per 49,9 $, allora si che sarebbe un gran software, sarebbe eccezionale, con i livelli, i canali alfa, vari plugin, e molto altro ancora, lo cercherei direttamente su e-mule, l’ultima versione magari in italiano ma mi accontenterei anche di quella inglese, e poi cercherei il crack un keygen per validare la mia copia, e così iniziare subito ad usare i livelli, i filtri e tutte quelle funzioni.
Si è vero però non è il massimo, c’è qualche cosa che andrebbe limata, come il supporto per la quadricromia, ma tanto andiamo tutti con la nostra bella chiavetta USB a stampare nella tipografia sotto casa, io ci sono stato stamattina, ma c’era la fila, ci proverò questo pomeriggio, magari mando la mamma…
e poi per i 50 $ che costa, tanto io ciò una copia piratata, ma appena posso torno su e-mule a cercare la versione Gold che contiene anche la copia portable, sai che forte un programma di editing sempre con te.

Il dramma dell’open free è che è troppo free

Tutto sommato Ferradini con il suo Teorema aveva ragione: prendi una donna trattala male…e poi vedrai che t’amerà…

photogimp.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...