nutrire il mondo

Quando ero piccolo giocavo con questa bella moneta da 100 lire, e sembrava che la fame nel mondo dipendesse solo da qualche sacco di farina da dare ai più poveri.
A distanza di trentanni da allora la moneta rimane ancora bella, ma il problema oltre che non risolto è anzi peggiorato.

Fao: «Il rialzo dei prezzi può innescare catastrofi»
Se la legittima preoccupazione della Fao è quella di proteggere gli ultimi della Terra, difendendoli dai rincari e garantendogli un pasto adeguato alla sopravvivenza, è altrettanto vero che le fiammate del carovita lambiranno quest’anno l’intera popolazione globale. Persino i milionari studiano contromosse per mettere al riparo i loro ricchi portafogli d’investimento. Ma a parte questa nota di colore, per le autorità mondiali la sfida è salvaguardare la ripresa economica ancora lenta e soprattutto diseguale. Un difficile equilibrio tra l’esigenza di ripartire con più slancio dalla crisi e la necessità di stringere i rubinetti della liquidità per tenere a bada l’inflazione.

fonte avvenire

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...